giovedì 9 maggio 2013

Non solo horror: Dirty Dancing


Ciao a tutti,

io mi chiamo Mari, e ho 2 anni e mezzo.
La mia mamma sta facendo i mestieri e io sono in casa, davanti alla tv. La sento rientrare e sbraitare a mio papà di accendere il registratore, che in tele sta per iniziare Dortidensin.

Eh?

Mamma, non ho capito.

Niente amore, c'è un film alla tele che mi piace tanto e ho chiesto al papà di registrarmelo.

Che film è?

Dortidensin.

Ma cosa vuol dire? Non ho capito.

Quante domande Marika, guarda e basta.

Ma fia.

Alla fine l'ho guardato, il film. E mi è piaciuto tanto, perchè ballavano tanto e lei aveva una vestina bellina e lui l'ha tirata su in alto, che omone forte. E poi l'ho guardato ancora, e poi ancora, e poi ancora, e poi ancora. Fino a che la cassetta si è rotta.
Ma come mi piaceva. Talmente tanto che la mamma mi ha comprato una vestina uguale a quella di Bebi. E che volevo farmi tirare su in alto anche io come lei da mio papà.
Guardatelo tutti, è bellissimo.





Ciao a tutti,

mi chiamo Mari e ho 22 anni.

Nutro una gran passione per il cinema, con una predilezione per il genere horror. Ma amo particolarmente anche i musical e i film musicali.

Il perchè, l'avrete capito.

Dirty Dancing è stato la mia infanzia, la mia preadolescenza, la mia adolescenza ed è il mio presente. È, semplicemente, il mio film.
Dirty Dancing è il film che mi ha reso terribilmente e vergognosamente romanticissima. Mi ha fatto credere (piccola illusa) che ci sarà sempre il lieto fine, che l'uomo che ti ama torna sempre indietro, e che tutte noi siamo Baby e che nessuno può metterci in un angolo.
Mi ha lasciato l'illusione che lo strafigo si può innamorare della bruttina e che la stragnocca non è sempre felice.
Mi ha fatto superare una brutta rottura.
Mi ha fatto capire che i genitori sono umani e a volte, molto semplicemente, non capiscono. Anche se sono i genitori della persona di cui sei innamorato. O innamorata. Ma mi ha anche lasciato l'illusione che possono sempre cambiare idea.
E che comunque la loro opinione non è sempre fondamentale a far andar bene le cose, se this love was meant to be.
Mi ha insegnato che bisogna aiutare gli altri senza preoccuparsi delle conseguenze.
E quando si arriva alla fine, quando Baby resta da sola sul palco e lui dalle quinte le lancia quello sguardo, sento un'emozione incredibile, ogni volta. Non so se è il fatto che questo film mi ha accompagnata per tutta la vita. Ma partono le note dell'ultimo brano, e tutto quello a cui sto pensando sparisce nella magia.
Dirty Dancing è il film che ha fatto nascere la mia passione per gli uomini con la camicia nera. Nessuno, nessuno al mondo, porterà mai una camicia nera come l'ha saputa portare Patrick Swayze durante la coreografia finale. (Ma, Erre, io non ho assolutamente nulla di cui lamentarmi, anzi...!) Al di là, poi, dell'evidente fatto che qualsiasi donna del mondo, al gesto di lui di chiamarla col dito, sia caduta inesorabilmente innamorata di uno degli uomini più belli che si siano mai visti. Prima di ogni Channing Tatum, Swayze cominciava a ballare e tutte quante a morire.
E come si guardavano, lui e la Jennifer Grey!
Quanto mi fa sospirare, ogni volta.
So per certo che non saprei scrivere una recensione di questo film, perchè non potrei mai parlarne con oggettività.
Film banale? La solita storiella d'amore?
Nah.
Per me è, e sarà sempre, perfetto così.



14 commenti:

  1. I tuoi post diventano sempre più belli, complimenti. Non posso dire lo stesso di questo film, però :P

    RispondiElimina
  2. ma perchè Dirty Dancing non è horror? :) ah ah ah scusa la battutaccia...il post è bellissimo! il film non sono mai riuscito a capirlo ma la mia era tutta invidia per Swayze!

    RispondiElimina
  3. Anch'io volevo farmi comprare la vestina bella come quella di Bebi, ma ero già grandicello e mia mamma diceva che non s'accostava bene con la barba a pizzetto! :-)

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. oddio...avevi solo due anni quando dirtidensing lo davano in tv??oddio io l'ho visto al cinema...:-0!!!
    Scherzi a parte...Tatum ad uno come Patrick potrebbe portare giusto giusto l'asciugamano per detergersi il sudore...eravam tutte innamorate di lui...quanto manca...

    RispondiElimina
  6. @Frank: Che bel complimento, grazie mille davvero!
    @Bradipo: Ahahah, direi che ci stava!:D Grazie! E immagino che l'invidia per il Divino sia comune a molti!:)
    @Antrodellorco: Mi dispiace, spero ti sia andata meglio quando le hai chiesto il primo paio di tacchi!:D
    @Beatrix: Eh sì, sono del 90!:) Ma io direi che lo siamo ancora, tutte innamorate di lui!

    RispondiElimina
  7. Mah, a dir la verità non mi hanno mai appassionata né questo né Flashdance. Se avrò una figlia, cosa molto improbabile, mi sa tanto che i suoi film infantili saranno altri :PP

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Flashdance manco a me, ma come ho detto la passione per questo nasce dal fatto di esserci cresciuta! Mia figlia se crescerà come la madre a 22 anni si guarderà ancora Shrek 2 per vedere il Far far Away Idol alla fine!

      Elimina
  8. Baby era da copulare — per aspetto fisico, of course — in un momento di distrazione dai preparativi e dai vari belloni, magari con una scusa del tipo "io ho il potere di trasferirti l'essenza del ballo nel sangue!".
    Poi poteva continuare a seguire la trafila sfigata-regina, io sarei andato già a dormire con un Divx.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No dai non darmene la visione cinica che la Mari di 2 anni e mezzo si scandalizza!

      Elimina
  9. Uh che bel post! Mi hai quasi fatto amare Dirty Dancing più di quanto io l'abbia amato da sola *__* Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Violet, benvenuta! Grazie mille davvero!!:)

      Elimina
  10. Molto divertente la tua recensione e l'hai scritta benissimo.
    Il film ( he adoro anche io chiaramente) è uno di quelli che ha ingannato intere generazioni di fanciulle...
    E tutte a sperare che ci sia un Johnny anche per loro.
    Gran bel blog il tuo.
    Tornerò a trovarti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariella, benvenuta anche a te! Grazie per i complimenti e per il follow! Passerò anche io a trovarti!:)

      Elimina

Facebook

Disclaimer

La cameretta non rappresenta testata giornalistica in quanto viene aggiornata senza nessuna periodicità. La padrona di casa non è responsabile di quanto pubblicato dai lettori nei commenti ma si impegna a cancellare tutti i commenti che verranno ritenuti offensivi o lesivi dell'immagine di terzi. (spam e commenti di natura razzista o omofoba) Tutte le immagini presenti nel blog provengono dal Web, sono quindi considerate pubblico dominio, ma se una o più delle immagini fossero legate a diritti d'autore, contattatemi e provvederò a rimuoverle, anche se sono molto carine.

Twitter

Google+