venerdì 16 ottobre 2015

American Horror Story Hotel (Ep. 2 - Chutes and Ladders)

LO DICO ORA MA VALE PER TUTTA LA SERIE, CI SARANNO SPOILER CHE SE FOSSI IN VOI EVITEREI.


HABEMUS FINN WITTROCK!

Dandy è tornato, accolto da cori festanti e manifestazioni di amore mai terminato da parte della folla femminile che ancora lo ricorda come il personaggio bomba di Freak Show.

Torniamo al Cortez per il secondo episodio, che aspettavo con ansia dopo che il primo mi aveva colpito come un schiaffetto di quelli dati per ridicolizzare al suono di 'Pensavi sarei stato una merda, eh?'
È andata bene anche questa settimana, intanto per il ritorno in scena del sopracitato Wittrock, che nella scorsa stagione aveva vinto il premio di mio personaggio preferito, e che questa volta non sembra essere da meno. Modello strafatto e provocatorio che viene scelto dalla nostra amica Gaga per essere trasformato in vampiro. Ecco, con questo episodio si è chiarito che parliamo proprio di vampiri quelli veri, non delle macchiette che gli vogliono assomigliare, nè magari pazzi miliardari cannibali. No no, son proprio vampiri, ce lo hanno detto più o meno a chiare lettere e a noi sta bene così.  Spero che la sua 'evoluzione' non si concluda qui.

Restiamo su Gaga e parliamone con calma, visto che è così chiacchierata. Il suo ingresso nel cast, accolto da polemicone varie ed eventuali come il peggior festival di Sanremo, a me aveva lasciato piuttosto indifferente. Appurato che la musica che fa non rientra propriamente in quello che definirei il mio genere, lei come personaggio non mi è mai dispiaciuta. Provocatoria fino all'eccesso, ma non è che mi disturbasse come quella povera cretina di Miley Cyrus che davvero non la posso vedere.
Qui continua a fare quello che le riesce meglio.
È perfettamente statuaria (che sia alta 1 e 20 è un dettaglio, cercate di capire le mie scelte lessicali che ho il vocabolario di una 12enne), con la schiena tutta bloccata e il collo di traverso per sembrare più alta, incredibilmente scenica in tutto quello che fa, riesce quasi a sembrar bella. Il fatto che non cambi mai espressione in questo caso è tanto perfetto quanto lo era la faccia di quel bamboccione di Ben Affleck in Gone Girl. Parla poco e dice solo cose molto 'liriche' (di nuovo, considerate la pochezza di vocabolario) tipo 'Lo facciamo per la caccia.'.
Questo richiede il ruolo e a lei viene da dio, non sono sicura di voler sapere se le viene così bene perché ha capito esattamente cosa fare o se è perché abbaia anziché recitare, ma nemmeno mi interessa saperlo, per ora.
Poi immagino che siamo tutti d'accordo nel dire che è lei la moglie di quel sano di mente di March, giusto?


Detto ciò, come prosegue la vicenda?
Mah, è sempre tutto un gran bordello. La carne al fuoco non è tanta, è TANTISSIMA. Intanto abbiamo il nostro amico poliziotto che ora vive al Cortez, incrocia qualcosa di identico al figlio scomparso e lo segue disperato senza nemmeno riflettere sul fatto che dopo anni il figlio sarebbe se non altro dovuto essere un po' più alto. Ma io in effetti non ho idea di cosa una perdita del genere faccia alla testa di un uomo per cui non dirò altro.
Il vero colpo da gran bastardi è stato mostrare il giovane Holden (perdonatemi) alla sorella. Sarà che (maledetta Rowling ovunque tu sia) sono particolarmente sensibile al tema dei gemelli che perdono la propria metà, quando ho visto lo sguardo della bimba guardare il proprio riflesso non cresciuto nella piccola bara di vetro mi sono sentita morire. E chiaramente la madre non le crede. Ma vorrei bene vedere, non è stata lei a rincorrere un ricordo per il corridoio di un hotel.
Questa sottotrama mi intriga particolarmente, questa dei bambini rapiti e traformati in vampiri è interessante.

Sono ancora confusa sulla mia Bates, invece. E anche sulla Hypodermic Sally, che non ho capito cosa siano, quale delle due sia viva o meno (beh, no, spè, la Paulson è morta di certo), cosa ci facciano ancora lì e soprattutto, vista la recente rottura, che fine faranno fare a Matt Bomer. La cosa certa è che quelle due lì sono due bestione di bravura e le amo appassionatamente, quei denti frantumati mi hanno fatto venir voglia di nutrirmi solo a minestrina e smoothies per non rovinare quelli che mi porto in giro io.
E sì, continuo ad amare O'Hare. Ha una gestualità incredibile e ne vado pazza.


È presto per dirlo, dopo solo due episodi, e la mia cotta al momento mi impedisce di essere lucida, ma secondo me abbiamo di fronte una di quelle stagioni GROSSE.
Vi sta piacendo? Ne parliamo? Ci disperiamo insieme fino alla settimana prossima?



6 commenti:

  1. Ammetto che la prima puntata non mi aveva esaltata molto. Come dici tu, c'è troppa carne al fuoco e i vecchi personaggi mi entusiasmavano di più.
    L'arrivo di Evans e Wittrock però ha dato una bella sterzata, le "vecchie" Paulson e Bates sono sempre meravigliose, O'Hare è affascinante come pochi e Gaga.... beh, Gaga è Gaga. Solo lei riesce ad essere così trash e fiera allo stesso tempo XDXD
    Per ora a me interessa molto sapere come mai ci sono 'sti terrificanti bimbi vampiri... o__O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me aveva affascinato abbastanza la location da tenermi attaccata al resto. Sì, cavolo, non so se lei fa così perché ci crede sul serio o perché ci gioca molto dentro. In entrambi i casi, la si ama! Eh, quello per ora incuriosisce molto anche me, quell'Holden lì mi intenerisce da matti.

      Elimina
  2. Vedrò l'episodio nel pomeriggio.
    Il mio coinquilino non c'è, quindi ho internet solo per me, tiè.
    Alla fine, anche a me era piaciuto tanto il primo episodio - nonostante la confusione. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi deicsamente sapere, apriamo un forum, un dibattito! E ruba il webbe al coinqui che ne vale la pena!

      Elimina
  3. Perché non dedicano tutta la serie a Sarah Paulson? 13 puntate fatte di camere fisse e piani sequenza, tutto incentrato su di lei. E' fantastica.
    Comunque ho trovato questa puntata più bella della prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe una stagione decisamente migliore di Murder House.

      Elimina

Facebook

Disclaimer

La cameretta non rappresenta testata giornalistica in quanto viene aggiornata senza nessuna periodicità. La padrona di casa non è responsabile di quanto pubblicato dai lettori nei commenti ma si impegna a cancellare tutti i commenti che verranno ritenuti offensivi o lesivi dell'immagine di terzi. (spam e commenti di natura razzista o omofoba) Tutte le immagini presenti nel blog provengono dal Web, sono quindi considerate pubblico dominio, ma se una o più delle immagini fossero legate a diritti d'autore, contattatemi e provvederò a rimuoverle, anche se sono molto carine.

Twitter

Google+