martedì 18 luglio 2017

Notte Horror 2017 - Creepshow

Settimane fa, insieme agli altri blogger parte del progetto Notte Horror, si parlava dell'organizzazione di quest anno, e si sceglievano i film.
Io, ingenuamente, sceglievo Creepshow.
Domenica George Romero ci ha lasciati, e a me pesa ancora un po' il cuore. Con la più infelice delle coincidenze, approfitto dell'occasione per salutarlo, nella speranza di rendergli giustizia.


Creepshow è un film antologico, composto da 5 episodi scritti da Stephen King e diretti da Romero, che riprendono i truculenti fumetti horror anni '50.

Due persone a caso, insomma. Due persone che, pur non essendo per tutti sinonimi di qualità, sono tra i più grandi amanti del genere che abbiano mai calpestato il suolo terrestre. Persone che guardano all'horror con gli occhi del bambino che guarda le rivistacce di nascosto dal papà, esattamente come quel tatino di un Joe Hill che compare nell'episodio cornice, e che grazie a questo amore hanno finito per creare altri bambini che guardassero ai mostri con altrettanto amore sconfinato.
L'unione dei due ragazzoni ha creato un gioiello, niente di meno di quello che ci si sarebbe aspettato da loro.

Si aprono le danze con un ragazzino che, punito a causa della sua passione per i fumetti dell'orrore, invoca i suoi mostri preferiti per vendicarsi del padre.
Zio Creepy ne approfitta per raccontarci qualche storia.
Nella prima, La festa del papà, incontriamo una famiglia leggermente disfunzionale, macchiata da efferati omicidi e visitata da qualche ritornante.
Pare piuttosto chiaro come in tutto il film Savini, agli effetti speciali, si sia divertito nel creare i morti. Putrefazione, sangue, volti scavati, occhi sporgenti...non ci si fa mancare niente, e non si lesina nel mostrare le creature nel dettaglio, con inquadrature degne del miglior mezzobusto del tg delle 8. I morti di Savini sono comunque più credibili.

Il primo episodio è goduriosissimo, la sporcizia di questa famiglia è divertente e altrettanto lo sono le loro morti. Finale atroce e una zia Bedelia indimenticabile.

La vera batosta da incubo è però King in persona ricoperto di verde peluria sul suo già bizzarro facciotto da pirla, sfoderato in tutte le sue buffe espressioni nel secondo corto, quello in cui il contatto con un meteorite gli causa crescita incontrollata di erba sul corpo. Inizia buffo e finisce con una nota amara, che se si pensa al titolo del corto, La morte solitaria di Jordy Verrill.

Alta marea è il terzo corto, nel quale un marito tradito cerca vendetta.
Altro mio preferito, è cattivo e inquietante, pieno di risentimento e angosce. Nessuno vive in pace, in Alta marea. Della morte non parliamone nemmeno.

La cassa è molto amato da tutti quanti, io gli ho preferito altri ma riconosco che nello spaventomentro si aggiudichi un punteggio non male. La cassa che dà il titolo al corto contiene una creatura secolare e mortale.
Strisciano su di te è per me irrecensibile, se ci sono insetti - delle blatte non parliamo neanche - io non posso guardare. Do per assodato che sia bellissimo sulla fiducia e lascio a voi il giudizio.

George Romero ha reso, con tono, immagini e atmosfera, giustizia ad un mondo che a me, che sono troppo giovane, è quasi del tutto sconosciuto. Creepshow è un carrozzone, di quelli da cui non vorresti scendere mai.
Ora è giunto il momento in cui tocchi a lui essere omaggiato, con la stima e il rispetto che merita per avere popolato i nostri incubi.

22 commenti:

  1. Gran film e ottima scelta per questa Notte Horror,nonostante l'infausta coincidenza. Il mio preferito di questi é Alta marea, adoro il Leslie Noelsen in salsa horror.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra l'altro Alta marea cattivissimo, quindi qui lui mi è piaciuto particolarmente!

      Elimina
  2. Sono più affezionata a Creepshow 2 ma questo è un gioiello. La presenza malinconica di King è un plus ma probabilmente il mio episodio preferito resta il primo: d'altronde, la mia gatta si chiama Bedelia e non è solo per rispetto ad Ortolani e al suo Venerdì 12 :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure io sono più legata al 2, perché l'episodio La zattera è stato il mio incubo per anni. Incubo che ho volutamente trasmesso alle mie amiche che ancora oggi me lo rinfacciano -e io godo (*^▽^*).
      Adoro Creepshow, tutto quanto. Tanti ricordi.

      Elimina
    2. Preferitissima anche per me Bedelia, e nome perfetto per una micia:D
      Arriva anche il due e sono già preoccupata!

      Elimina
  3. Ottima scelta davvero, immagino che non sia stato semplice avere per le mani un titolo di zio George dopo domenica, gran brutta giornata che ci ha presi tutti a calci sui denti, non so bene se mi riprenderà davvero mai.
    In ogni caso tanto di cappello perché hai scelto un titolo che amo molto, ok la coppia King/Romero è irresistibile, ma il film è un culto, penso che sia tra le principali cause della mia passione per i film horror antologici. Inoltre è il più riuscito omaggio ai mitici fumetti della EC Comics poi portato sullo schermo. Lo hai descritto alla perfezione un carrozzone da cui non si vorrebbe mai scendere, perfetto per Notte Horror ;-) Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A maggior ragione dopo domenica si guarda con ancora più entusiasmo, per non lasciarlo mai scappare nell'oblio (non che si corra il rischio, comunque!).
      Grazie!

      Elimina
  4. Davvero un bel film, un horror intelligente e discreto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se io avrei usato l'aggettivo discreto, ma bel film sì, senz'altro!:)

      Elimina
  5. Bell'omaggio, per quanto l'occasione sia stata involontaria, a Romero.

    Quasi quasi lo recupero...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A settembre arriva l'omaggio vero, e allora sono lacrime per tutti!
      Recupera, recupera!

      Elimina
  6. Ho perso il conto di quante volte ho visto questo film. Ho una vera passione per i film horror a episodi. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. piacciono molto anche a me, infatti adesso si recupera il 2!

      Elimina
  7. Non l'ho mai visto, ma deve essere un godurioso film horror se c'è Romero di mezzo!

    RispondiElimina
  8. Gran bel film, non ci si stanca mai di vederlo...E poi la coppia King/Romero è semplicemente irresistibile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono già pronta per il rewatch!:D

      Elimina
  9. Uno di quei film a cui non riesco a guardare oggettivamente nemmeno se mi sforzo. Quanti ricordi, quante cose belle. Io non disdegno neanche il secondo ma questo rimarrà sempre nel mio cuore e secondo me rappresenta alla perfezione lo spirito di Notte Horror.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La definizione su pellicola di cult!

      Elimina
  10. Non sono mai andati matto per il cinema a episodi e la prova è che non mi ricordo pressoché nulla di questo Creepshow, sebbene sia matematicamente certo di averlo visto anche più di una volta. Davvero c'era il faccione da pirla di Stephen King? Si direbbe un tocco di trash da non sottovalutare....

    RispondiElimina
  11. L'ho visto secoli fa,ma me ne ricordo davvero poco...ci starebbe bene un ripasso!

    RispondiElimina
  12. Mai visto e non ne conoscevo l'esistenza, ma devo dire la verità che guardo horror da solamente sette anni e non ho mai impiegato il tempo a recuperarne di vecchi, per questo molti di quelli che vengono recensiti alla Notte Horror non li conosco. Questo mi pare molto interessante da recuperare.

    RispondiElimina

Facebook

Disclaimer

La cameretta non rappresenta testata giornalistica in quanto viene aggiornata senza nessuna periodicità. La padrona di casa non è responsabile di quanto pubblicato dai lettori nei commenti ma si impegna a cancellare tutti i commenti che verranno ritenuti offensivi o lesivi dell'immagine di terzi. (spam e commenti di natura razzista o omofoba) Tutte le immagini presenti nel blog provengono dal Web, sono quindi considerate pubblico dominio, ma se una o più delle immagini fossero legate a diritti d'autore, contattatemi e provvederò a rimuoverle, anche se sono molto carine.

Twitter

Google+